CONSULENZA E SOSTEGNO PSICOLOGICO

Valutiamo insieme le eventuali problematiche: l’obiettivo è quello di raggiungere e mantenere uno stato di benessere bio-psico-sociale.

CONSULENZA PSICOLOGICA

Consiste in un numero limitato di incontri con lo scopo di inquadrare la problematica descritta allo psicologo

 Nel primo incontro si fa una analisi della domanda per comprendere se e come il professionista possa essere di aiuto; gli incontri successivi sono dedicati ad una valutazione della condizione presentata dal soggetto e insieme a lui si condivide un progetto di intervento. Generalmente la consulenza può essere richiesta a causa di difficoltà molto diverse tra loro:

- Disagio individuale (gestione dei conflitti, difficoltà a perseguire i propri obiettivi ecc);

- difficoltà di coppia;

- situazioni di crisi legati a lutti, separazioni, malattie croniche o invalidanti;

- criticità in ambito scolastico;

- problematiche psico-educative;

- sofferenza soggettiva che interferisce con il funzionamento relazionale, sociale o lavorativo;

Il servizio può essere rivolto, altresì, a persone motivate non necessariamente da una condizione di sofferenza, ma da un desiderio di ascolto e condivisione.

L’analisi della domanda e la valutazione psicodiagnostica del professionista spesso poi evolvono in un rapporto di sostegno psicologico o di psicoterapia.

SOSTEGNO PSICOLOGICO

Il sostegno psicologico è condotto da uno psicologo, rivolto a persone che vivono un momento di sofferenza o crisi a seguito di una situazione particolare che spesso getta l’individuo in uno stato di sofferenza: ha come principale finalità la gestione di un periodo di difficoltà spesso connotato da forti emozioni negative; tale intervento porterà alla formulazione concordata di un progetto mirato e focalizzato alla gestione di una specifica difficoltà quotidiana supportando il soggetto a reperire strategie idonee alla risoluzione delle problematiche incontrate. Affrontare una decisione critica o prendere una importante decisione esistenziale sono solo due esempi di condizioni che mettono la persona di fronte ad una nuova ricerca di senso. Agire sui punti di forza del cliente, assumere la responsabilità della coerenza e della sensatezza del discorso dell’altro, mettersi nella modalità di un ascolto empatico e non giudicante sono solo alcuni degli strumenti che il clinico utilizza.  

L’obiettivo è quello di raggiungere e soprattutto di mantenere nel tempo uno stato di benessere psicofisico e sociale, restituendo slancio vitale e motivazione.

La durata dell’intervento varia a seconda della problematica presentata e dagli obiettivi psicologici concordati.


© Copyright 2019 Dr. Salvatore Donnici - All Rights Reserved - Made by TAG Agenzia Web